Raee

11 Febbraio 2020

12:10

Da Enea nasce Romeo, l’impianto per il recupero di metalli preziosi dai Raee

Roma – I ricercatori di Enea, Agenzia nazionale per l’efficienza energetica, hanno messo a punto Romeo (Recovery of metals by hydrometallurgy), un impianto pilota situato presso il Centro Ricerche Casaccia di Roma, pensato per il recupero di materiali preziosi dai Raee. Secondo stime di Enea, trattando una tonnellata di schede elettroniche è possibile ricavare 129 kg di rame, 43 kg di stagno, 15 kg di piombo, 0,35 kg di argento e 0,24 kg di oro, per un valore complessivo di oltre 10mila euro. Romeo utilizza un processo idrometallurgico brevettato da Enea, che consente una drastica riduzione dei costi energetici e una resa del 95% nell’estrazione di oro, argento, platino, palladio, rame, stagno e piombo. Danilo Fontana, ricercatore Enea, dichiara: “Con Romeo vogliamo stimolare la creazione di una filiera nazionale completa per il recupero di metalli preziosi da Raee. Purtroppo, finora in Italia il settore nazionale del riciclo si ferma al trattamento iniziale, cioè il processo meno remunerativo, lasciando a operatori esteri, in particolare del Nord Europa, il compito di recuperare la parte nobile del rifiuto”.




Tag: ; ; ;

ARTICOLI CORRELATI

TWITTER

VIDEO

I NOSTRI SPECIALI

LE NOSTRE RIVISTE

TAG