Toys & Licensing

09 agosto 2018

10:34

Giocattoli sempre meno Made in China per Hasbro

Pawtucket (Usa) – Brian Goldner, ceo e presidente di Hasbro, ha confermato che la società sta trasferendo parte della propria produzione fuori dalla Cina. “Abbiamo già individuato alcuni nuovi partner in nuovi territori che possono garantirci dei prodotti di alta qualità, e che soddisfano le nostre esigenze”. Hasbro già produce il 30% dei suoi giochi e giocattoli fuori dalla Cina, ma l’obiettivo è raggiungere quota 40% entro i prossimi anni. Oggi il 25% dei ricavi complessivi di Hasbro sul territorio statunitense deriva dalla produzione locale, dislocata in cinque diversi stati americani, e impiegata soprattutto nella realizzazione dei prodotti Play-Doh.




Tag: ; ;

ARTICOLI CORRELATI

24 luglio 2018

15:30

Hasbro: trimestre in calo, ma meglio delle aspettative

Pawtucket (Usa) – Guadagni trimestrali dimezzati per Hasbro rispetto a quelli di un anno fa. I risultati netti sono in […]

LEGGI

06 giugno 2018

9:31

Hasbro lancia l’iniziativa ‘Costruisci il suo futuro’

Milano – Hasbro, multinazionale leader nell’intrattenimento per famiglie, conscia del fatto che il miglior investimento per il futuro dei propri […]

LEGGI

22 maggio 2018

11:04

Avengers: Infinity War, il programma di licensing nel giocattolo e back to school

Milano – Dopo aver conquistato il box office, Marvel Avengers: Infinity War entra nelle case dei bambini con un’ampia offerta di […]

LEGGI

TWITTER

VIDEO

I NOSTRI SPECIALI

LE NOSTRE RIVISTE

TAG