Attualità, Mercato

11 Maggio 2016

14:57

Technical Consumer Goods a +2,1% nel Q1 2016

Milano – Cresce del 2,1% il fatturato del mercato italiano dei technical consumer goods (TCG) nel primo trimestre del 2016. A rilevarlo sono i dati pubblicati da GfK Italia, che rilevano come tre settori su sette mostrino il segno più, con il comparto delle Telecomunicazioni (TC) che segna il maggiore incremento, con un rialzo a valore del 6% per un fatturato pari a 1,478 miliardi di euro. Cresce il giro d’affari sviluppato dagli smartphone, grazie ai modelli top di gamma, nonostante i volumi subiscano una flessione all’interno di un mercato sempre più frammentato per via dell’ingresso di nuovi marchi. Negative invece le performance degli accessori della telefonia che scontano la flessione delle custodie e dei carica batteria.

Se l’Informatica (IT) registra contrazioni dell’1,7% nel giro d’affari, malgrado la crescita dei Pc portatili, gli altri settori si mostrano abbastanza stabili. Per quanto riguarda l’elettronica di consumo, con un fatturato pari a 617 milioni di euro, il settore registra un decremento dello 0,7%. Cresce del 2,4% il giro d’affari del PTV (Panel TV Flat), continua il trend positivo dei loudspeakers – +5,9% rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente, mentre calano le videocamere. Nel settore Foto, il fatturato delle fotocamere digitali flette lievemente, nonostante il contributo positivo dei segmenti reflex (SLR) e mirrorless (CSC).

Con un fatturato pari a 777 milioni di euro, il settore del Grande Elettrodomestico chiude invece il primo trimestre dell’anno in territorio positivo; un risultato dovuto principalmente all’andamento delle vendite dei prodotti del “lavaggio” e in particolar modo delle asciugatrici (+8,9%). Se le vendite dei congelatori rallentano, la prestazione dei frigoriferi a libera installazione continua a migliorare e ci sono buone notizie per i prodotti della cucina grazie all’impatto positivo del comparto “cottura” (piani cottura e forni in primis). Sul versante del Piccolo Elettrodomestico si registrano incrementi di fatturato, rispetto al primo trimestre dello scorso anno, per i prodotti della “Cura Casa” – grazie principalmente a ferri da stiro e aspirapolveri, mentre la preparazione cibo perde il 18% del giro d’affari a causa principalmente dei robot da cucina, mentre bollitori e macchine da caffè registrano prestazioni positive rispetto al medesimo periodo dell’anno precedente. Nel comparto “Cura Persona”, se i tagliacapelli registrano una contrazione pari al 9,2% l’igiene orale e i prodotti per lo styling segnano, invece, incrementi nel valore sviluppato.




Tag: ; ;

ARTICOLI CORRELATI

09 Settembre 2019

9:41

GfK, stabile il mercato dei Technical Consumer Goods

Berlino (Germania) – Secondo gli ultimi dati diffusi da GfK in occasione di Ifa Berlino, il mercato dei Technical Consumer […]

LEGGI

05 Agosto 2019

13:38

Tecnologia di Consumo, primo semestre all’insegna della stabilità

Milano – Dopo un primo trimestre in decrescita dello 0,6%, i primi sei mesi del 2019 fanno registrare per il […]

LEGGI

08 Maggio 2019

16:20

GfK: primo trimestre a -0,6% per la tecnologia di consumo

Milano – Chiusura di trimestre leggermente negativa per il mercato italiano della Tecnologia di Consumo, che è decresciuto del -0,6% […]

LEGGI

TWITTER

VIDEO

I NOSTRI SPECIALI

LE NOSTRE RIVISTE

TAG