Attualità

10 maggio 2018

9:12

UK: gli evasori dell’e-commerce nel mirino del fisco

Londra (Regno Unito) – Gli operatori del canale e-commerce nel Regno Unito saranno ritenuti responsabili delle frodi Iva commesse dai venditori che operano sulla loro piattaforma, in base alle regole del ‘joint and several liability (Jsl). A renderlo noto è la stessa Agenzia delle entrate del Regno Unito, Her Majesty’s Revenue and Customs (Hmrc), che con questo accordo intende contrastare il crescente fenomeno dell’evasione fiscale online, costato tra il 2016 e il 2017 circa 1,5 miliardi di sterline alle casse della Corona. In dettaglio, Hmrc chiede alle piattaforme di istruire i fornitori circa i loro obblighi fiscali in base alle leggi del Regno Unito, reagire prontamente di fronte alle inadempienze e fornire con rapidità informazioni all’Agenzia quando richiesto.




Tag: ;

ARTICOLI CORRELATI

06 settembre 2018

8:53

Technical Consumer Goods: continua la crescita dell’e-commerce

Norimberga (Germania) – Nella prima metà del 2018, l’e-commerce è arrivato a pesare circa un terzo del valore totale del […]

LEGGI

09 agosto 2018

15:00

Vendite online: sanzionata tecnomaster.biz per pratiche scorrette

Roma – L’Agcm ha concluso con una sanzione per 220mila euro il procedimento istruttorio avviato nei confronti della società Tecnomaster.Biz […]

LEGGI

04 giugno 2018

14:29

Il valore dell’e-commerce in Italia raggiungerà i 27 miliardi di euro nel 2018

Milano – Nel 2018 il valore degli acquisti online nel nostro Paese arriverà a quota 27 miliardi, +15% rispetto al […]

LEGGI

TWITTER

VIDEO

I NOSTRI SPECIALI

LE NOSTRE RIVISTE

TAG