Attualità

10 Mag 2018

9:12

UK: gli evasori dell’e-commerce nel mirino del fisco

Londra (Regno Unito) – Gli operatori del canale e-commerce nel Regno Unito saranno ritenuti responsabili delle frodi Iva commesse dai venditori che operano sulla loro piattaforma, in base alle regole del ‘joint and several liability (Jsl). A renderlo noto è la stessa Agenzia delle entrate del Regno Unito, Her Majesty’s Revenue and Customs (Hmrc), che con questo accordo intende contrastare il crescente fenomeno dell’evasione fiscale online, costato tra il 2016 e il 2017 circa 1,5 miliardi di sterline alle casse della Corona. In dettaglio, Hmrc chiede alle piattaforme di istruire i fornitori circa i loro obblighi fiscali in base alle leggi del Regno Unito, reagire prontamente di fronte alle inadempienze e fornire con rapidità informazioni all’Agenzia quando richiesto.




Tag: ;

ARTICOLI CORRELATI

10 Dic 2018

9:03

Amazon rinuncia allo sbarco in Svizzera per evitare l’Iva sull’e-commerce

Berna (Svizzera) – Amazon rinuncia allo sbarco in Svizzera in seguito all’introduzione nella Confederazione elvetica di un’Iva del 7,7% sui […]

LEGGI

04 Dic 2018

9:27

Ue, addio al geoblocking per l’e-commerce

Bruxelles (Belgio) – È entrato in vigore ufficialmente ieri, lunedì 3 dicembre, negli stati dell’Unione europea il Regolamento che impone […]

LEGGI

15 Nov 2018

11:46

Amazon apre un temporary store in Via Dante a Milano

Milano – Aprirà domani e resterà attivo per dieci giorni, fino al 26 novembre, un pop-up store di oltre 500 […]

LEGGI

TWITTER

VIDEO

I NOSTRI SPECIALI

LE NOSTRE RIVISTE

TAG